Poesia di capodanno

Poesia di capodanno

 

Se ti nu senti l'ouduu ri froesceui quandu aa sciorte da u barcun fousci  vuurerà che ti fazzi in tampun.


Se aa nonna o au nonnu ti vœi staa vixin, forsci u l'è u caxu che ti te fazzi a terza dose ru vaccin.

Se ti vai au risturante cu u vestiu de strasse, forsci u l'è u caxu che ti te fessi u greenpasse.


Se ti nu vœi faa in belin perché ti te senti in pocu novax, forxi u l'è u caxu che ti fessi gli augüri via fax.


E vistu che a fin de l'annu a sta piandu in brüttu andassu, stattene a ca toa e nu rumpe u cassu.

 

Silvia Pallanca

Stefano Romeo

cerca nel sito

Privacy Policy