Ogni pelle è storia d'amore

tra noi e il mondo.
Perimetro di solitudine svela
occulti messaggi, mancate carezze,
offese che dietro muta presenza
si nascondono.
Quando lei più non ci contiene,
e attraverso il corpo parliamo,
è perché dall'interno il taciuto
divampa e spalle al muro
ci costringe a vedere.

(Valentina R.)

Dietro uno sguardo sfumato d'azzurro

barche dormono sotto teli di cera
in attesa del momento propizio.
Aglio e mare,
vernice e sale...
panni stesi profumano
le antiche strade.
Ricucire con filo di minuziosi
sentori quel che un giorno
sembrava perduto,
e ora che il vento chiede scompiglio
dal profondo blu emerge
punto fermo che ogni timore
allevia.
(Valentina R.)
*PRIMA-VERA*

Memorie di nudi rami ornano
un cielo che ancora pesa,
eppure a ben guardare nulla sfugge
al turgido richiamo di gemme
in attesa,
soave lacera il canto degli uccelli
l'invernale coltre di chi ancora
della luce ha timore.
Ormai la vita è pronta a celebrare
la sacra unione e nel buio
non puoi più tornare.

(Valentina R.)

Tutto nasce - Valentina Ricca

Tutto nasce

Vive sfiorando sotterranea superficie
invisibile moto di muta voce
brulica rigenerata linfa.
Ignari loro pensano che nulla
siano gli alberi spogli, se non
chiusi corpi che aspettano il sole.
Eppure, non visto, tutto nasce
e freme per poter tornare.

***PREGHIERA AL MARE***

Fammi tornare,
che il tuo vento non temo,
tra le tue onde apri un varco
dove io possa camminare.
In cambio ti lascio smessi abiti
che più non abito,
per ritrovarmi nuda, originaria
tra le tue braccia cullata, mare,
come l'inizio d'ogni cosa.

(Valentina R.)

Stefano Romeo

cerca nel sito

Privacy Policy